MOSTRA ATTUALE

IL PARADISO DI CUNO AMIET

da Gauguin a Hodler da Kirchner a Matisse

22 ottobre 2017 – 28 gennaio 2018

Cuno Amiet (Soletta, 1868; Oschwand, 1961) è – nella scia di Ferdinand Hodler – tra le personalità più rappresentative dell’arte svizzera della prima metà del Novecento, probabilmente dopo Hodler la più conosciuta. Se Hodler impersona l’identità artistica svizzera dello scorso secolo in area germanofona, Amiet può essere indicato come la figura di riferimento in area francofona. Amiet e Hodler erano colleghi in stretto rapporto – per un certo periodo di tempo anche amici – e molto sensibili l’uno verso l’altro in termini artistici, con l’esempio trainante del più anziano tra i due, vale a dire il pittore svizzero-tedesco. Ricordiamo, ad esempio, che ai loro forti legami artistici, e vicendevoli prestiti, è stata dedicata un’intera, bella mostra al Kunstmuseum di Soletta nel 2011-12 (Ferdinand Hodler und Cuno Amiet. Eine Künstlerfreundschaft zwischen Jugendstil und Moderne).

 

PRESS ROOM

Vai al comunicato stampa e alle immagini

ORARI
martedì - venerdì
10.00-12.00 / 14:00-17:00

sabato - domenica
10:00-18:00

lunedì chiuso (festivi aperto)
VISITE GUIDATE
su prenotazione