ARCHIVIO MOSTRE - MOSTRE 1990-1999

EDUARDO CHILLIDA

Opere dal 1968 al 1998

12 marzo - 2 maggio 1999

Il basco Chillida, nato nel 1924 a San Sebastián è il grande scultore astratto del nostro secolo. Le sue opere in ferro, acciaio, legno, cemento, alabastro, granito, terracotta e su carta sono presenti nei grandi musei di tutto il mondo, in gallerie e collezioni private come pure in spazi pubblici. Il suo lavoro ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali tra i quali il Gran Premio internazionale della scultura della Biennale di Venezia (1958), il Premio Kandinsky (Parigi 1960), il Premio Rembrandt della Fondazione Goethe (1975), il Premio Europeo delle Belle Arti (Strasburgo 1983), il Gran Premio d'Arte di Francia (Parigi 1984), il Keiserring della Città di Goslar, il Premio Lorenzo il Mangnifico (Firenze 1987) come pure il Premio Imperiale (Tokio 1991) e, nel 1998, la Rosa d'oro della Città di Palermo.Ultimamente il Museo Nazionale Regina Sofia di Madrid ha dedicato a Chillida una grande retrospettiva ordinata da Kosme de Barañano, uno dei curatori anche della mostra di Mendrisio.Sull'isola di Fuerteventura lo scultore si appresta a realizzare la grande opera della sua vita: una stanza cubica delle dimensioni di una cattedrale nel cuore del Monte Tindaya.


 

CATALOGO



Eduardo Chillida

1999
Italiano / spagnolo / tedesco
p. 88 / 47 ill.


Esaurito