ARCHIVIO MOSTRE - MOSTRE DAL 2005

FRANCESCO E INNOCENZO TORRIANI

Opere e vicende di due artisti del seicento

8 aprile - 18 giugno 2006

L'esposizione organizzata dal Museo d'Arte Mendrisio, a cura di Laura Damiani Cabrini e di Anastasia Gilardi, si incentra sulle personalità dei pittori secenteschi originari di Mendrisio Francesco (1612-1683) e Francesco Innocenzo Torriani (1648-1700). La loro riscoperta si presenta come un importante tassello che si aggiunge al variegato mosaico di conoscenze sull'arte lombarda del Seicento. Padre e figlio, cui si deve la nascita della prima - in assoluto - bottega pittorica attestata stabilmente sul territorio della "Lombardia Svizzera", lavorarono attorniati da un cospicuo numero di allievi per soddisfare importanti commissioni destinate soprattutto ad edifici di culto. La loro opera, che non mancò di esercitare un impatto considerevole sulle vicende pittoriche in area insubrica fino ai primi decenni del Settecento, venne disseminata in tutta l'alta Lombardia: a Varese, Como, in Valtellina e in Valchiavenna. Ma la loro attività non si limitò alla regione lombarda; operarono anche per prestigiosi committenti in area tedesca, nei cantoni della Svizzera interna e alle abbazie dell'antica diocesi di Passavia, nella Bassa Baviera e nell'Austria settentrionale.

 

PRESS ROOM

Vai al comunicato stampa

Francesco Torriani, Lo sposalizio della Vergine, 1644 ca. - olio su tela - cm 255 x 214 - Chiesa Parrochiale di San Vitale, Riva S. Vitale
 

CATALOGO


Francesco e Innocenzo Torriani

Opere e vicende di due artisti del Seicento
2006
italiano
p. 200 / ill. 95


Prezzo: CHF 40.00
   Vai al carrello