ARCHIVIO MOSTRE - MOSTRE DAL 2005

SIMONE MENGANI

Collezioni nascoste

18 settembre 2016 – 23 ottobre 2016

Dopo la buona affluenza di pubblico e l’entusiasmo manifestato dagli abitanti del quartiere di Ligornetto per le mostre di Reto Albertalli (Sguardi di Kabul) e di Flavia Leuenberger (Un Ticino a stelle e strisce. Ritratti di ticinesi emigrati negli USA), il Museo d’arte di Mendrisio e il gruppo di volontari di Casa Pessina ripropongono una nuova mostra, dedicata questa volta al fotografo Simone Mengani.

Il tema presentato dall’artista è incentrato sullo svelare alcuni luoghi poco conosciuti e solitamente non accessibili al grande pubblico: i depositi dei musei d’arte e di scienza. Con la sua macchina fotografica Simone Mengani entra infatti nei luoghi dove vengono custodite e conservate le collezioni di alcuni musei ticinesi, in particolare di Casa Pessina, del Museo Vela, del Museo d’arte Mendrisio, del Museo Civico Villa dei Cedri e del Museo cantonale di storia naturale.

La serie fotografica raggruppa immagini di tele, statue e animali imbalsamati, che hanno quale comune denominatore quello di trovarsi non in una sala espositiva, ma in un deposito, luogo in cui gli oggetti vengono conservati, catalogati e studiati, e sono quindi accessibili solo agli addetti ai lavori. Un’occasione per riflettere sulle collezioni museali in occasione del cinquantesimo anniversario dell’Associazione dei musei svizzeri. Osservando il lavoro di Mengani è possibile interrogarsi sulla complessa struttura del museo e della sua poliedrica funzione, sollevando anche alcune interessanti domande: dove e come si conservano le opere che per vari motivi non trovano spazio nelle esposizioni? È possibile rendere accessibile al pubblico parte dei depositi e degli archivi?

 

PRESS ROOM

Vai al comunicato stampa

 

CATALOGO


Simone Mengani

Collezioni nascoste
2016
Italiano
p. 24 / 15 illustrazioni


Prezzo: CHF 5.00
   Vai al carrello