Mostre

André Derain.
Sperimentatore controcorrente

27 settembre 2020 – 31 gennaio 2021
Museo d’arte Mendrisio

Conferenza stampa: mercoledì 23 settembre ore 11.30

Nell’ambito della sua attività espositiva dedicata ai grandi maestri moderni, il Museo d’arte Mendrisio ha deciso di organizzare un’importante retrospettiva di André Derain (27.9.2020-31.1.2021) che intende esplorare tutti i principali aspetti della sua ricerca, e in particolare contribuire a rimettere a fuoco e rivalorizzare le peculiari qualità della sua complessa e articolata produzione fra le due guerre e fino alla sua morte.

Attraverso la presentazione di circa un centinaio di opere la mostra si svilupperà attraverso specifiche sezioni dedicate alle problematiche centrali della sua ricerca: nel campo della pittura, del disegno, della scultura, e del suo impegno in ambito teatrale.

Per ciò che concerne la pittura si cercherà di analizzare in particolare l’evoluzione e le sperimentazioni stilistiche e tematiche, oltre ai numerosi riferimenti impliciti o espliciti dei più diversi territori dell’arte di tutte le epoche. E questo nei vari generi: il paesaggio, la natura morta, il ritratto, il nudo femminile, le composizioni più articolate.

Altrettanto significativa, anche se più ridotta è la produzione scultorea, che verrà documentata con un gruppo molto interessante di lavori.
Appassionato di teatro, l’artista collabora a molte importanti messe in scene di spettacoli e balletti. Una sezione cercherà di mettere in luce questo aspetto meno noto ma molto rilevante dell’attività dell’artista attraverso una selezione di disegni, bozzetti e documenti fotografici.

Orari di apertura
martedì – venerdì
10:00 – 12:00
14:00 – 17:00

sabato – domenica & festivi
10:00 – 18:00