MOSTRA ATTUALE

INDIA ANTICA

Capolavori dal collezionismo svizzero

27 ottobre 2019 – 26 gennaio 2020

L’arte indiana antica possiede un repertorio vario e stratificato che oggi può essere colto solo parzialmente. Culla di tre religioni - buddismo, induismo e giainismo – ancora in vigore, l'India ha un patrimonio culturale estremamente ricco, anche se ciò che rimane è composto solo dai materiali più durevoli. Questa eredità racconta il rapporto dell'umanità con le forze che la sottendono e con l'universo in generale.

L'India è un territorio ricco di "divinità" di molti tipi che rappresentano queste forze e il loro travalicamento. Nonostante le divinità conservino il proprio nome, il loro significato viene continuamente rielaborato e cambiato. Questa mostra, a cura di Christian Luczanits, tra i massimi esperti internazionali, si concentra quindi sulle trasformazioni che le divinità subiscono dalle loro prime rappresentazioni figurative fino alle loro espressioni esoteriche (tantriche).

I cambiamenti di significato possono essere descritti solo parzialmente dai testi relativi alle divinità, ma le immagini parlano anche da sole e in relazione ad associazioni poetiche universali. Uno yakṣī seducente e graziosamente modellato, spirito che sorge dalla terra, responsabile della fertilità e del benessere, può ad esempio chiacchierare con un pappagallo per impedire che esso sveli quanto successo la notte precedente. Al contrario, un Buddha seduto e riccamente ingioiellato allude a un risveglio reinterpretato nella prospettiva del buddhismo esoterico.

 

PRESS ROOM

Vai al comunicato stampa e alle immagini

ORARI
martedì - venerdì
10.00-12.00 / 14:00-17:00

sabato - domenica
10:00-18:00

lunedì chiuso (festivi aperto)
CONFERENZA STAMPA
Venerdì 25 ottobre 2019, ore 11.30
VERNICE
Sabato 26 ottobre 2019, ore 17.00