Il primo Novecento

Protagonista di un importante fondo monografico Pietro Chiesa (1858-1915) sintetizza le tendenze della pittura svizzera e lombarda tra Otto e Novecento e ne registra l’identità in cammino. Ma il XX secolo è presente nelle collezioni del Museo d’arte Mendrisio nel duplice binario regionale e internazionale. Al primo appartengono figure quali Giuseppe Foglia (1888-1950), Anita Spinelli (1908-2010), Apollonio Pessina (1879-1958), Anita Nespoli (1894-1974), Jean Corty (1907-1946) e Ugo Cleis (1903-1976), tra gli altri, autori di opere intimiste, di stampo naturalistico e visionario.
Al secondo vanno ascritti Lorenzo Viani (1882-1936), per la produzione di argomento civile, e Guido Gonzato (1896-1955), per la figurazione fortemente espressiva, e alcuni importanti esponenti del filone espressionista, tra cui Marianne Werefkin (1860-1938), Samuel Wülser (1897-1977), Fritz Pauli (1891-1968), George Grosz (1893-1959) e Walter Kurt Wiemken (1907-1940).